«

»

mag 18

Assotutela con il canile della Muratella

nuovoLogoAssotutelaIl Presidente di Assotutela Dr. Michel Emi Maritato, candidato Sindaco di Roma, e l’Avv. Daniela Di Porto, candidata Consigliera Comunale, apprendono da fonti ufficiali, tra cui alcuni volontari del canile di Muratella, con estremo sdegno e perplessità, quanto segue: chi ha avuto in appalto la gestione del canile, nel primo giorno previsto per l’inizio della prestazione dell’attvità lavorativa, ha lamentato e paventato pericolo per la propria incolumità e quella dei propri lavoratori, a giustificazione del mancato inizio del lavoro all’interno del canile stesso, a causa della presenza dei volontari e degli ex lavoratori licenziati, che si trovavano e si trovano all’interno del canile. Nessun lavoratore della nuova società ha fornito quindi cibo e terapie agli animali, ed a tutt’oggi ad occuparsene, sono i volontari e gli ex lavoratori licenziati che, nonostante siano stati denunciati dal Comune per “occupazione” del canile, circostanza poi smentita dalla Questura che non lo ritiene occupato, autogestendosi, acquistano a loro spese, anche con l’aiuto di donazioni di vari cittadini, tutto ciò di cui necessitano i cani, tra cui appunto cibo e medicine. Ai fini della messa a norma del canile, domani, 150 di loro verranno esodati in direzione dell’ ex cinodromo e si ignora chi si occuperà di loro. Il Comune di Roma, ha altresì diffidato i volontari dall’intraprendere qualsiasi iniziativa che riguardi i cani, tra l’uscita dei cani dal canile ai fini dell’adozione, rapprsesentando di aver richiesto il sequestro preventivo del canile medesimo. Quello che a noi interessa è la salute, il benessere e l’adoperarsi affinchè gli animali, cani o gatti che siano, conducano una vita decorosa, e nessuno più dei volontari e degli ex lavoratori può fare meglio tutto ciò. La protesta si fonda anche sullla circostanza che il Comune vuole far gestire il canile da persone presumibilmente non professionalizzate o con scarse qualifiche, che si ritengono invece necessarie per poter lavorare ed interagire con gli animali. Pertanto, stiamo dalla parte degli animali, dei volontari e dei lavoratori licennziati e saremo con loro agli incontri previsti per sabato e domenica.


Hit Counter provided by Sign Holder