Faq

- Che cos’è la commissione di massimo scoperto (C.M.S.)?
Tale commissione era una spesa aggiuntiva sotto forma di percentuale, la quale veniva applicata trimestralmente in base al capitale di affidamento utilizzato dal cliente, oltre al TAN normalmente applicato per tale affidamento. La sua illegittimità risiedeva proprio nell’essere una spesa aggiuntiva non giustificata, dato che il cliente
con il TAN pagava già il dovuto.

- Cosa sono gli interessi delta? Perché vengono ricalcolati?
Gli interessi delta sono la differenza tra il tasso BOT in essere nel periodo e l’interesse applicato.
Vengono ricalcolati perché prima dell’entrata in vigore della legge 108/96, nata appunto l’8 Marzo 1996, non esistevano i parametri medi creati dalla Banca d’Italia e quindi le banche, erano costrette a calcolare la differenza tra BOT e interesse applicato sopra descritta, avendo maggior possibilità di speculazione.

- Che cos’è un interesse composto?
L’interesse composto è l’interesse che sommato al capitale genera altri interessi.

- Come fanno le banche ad usurare i c/c e perché lo fanno?
Le direttive della Banca d’Italia consigliano dei parametri di applicazione d’interessi, commissioni e spese, ma molto spesso sono
differenti o non attinenti alla legge 108, tale legge dice invece, che il costo del denaro deve essere calcolato con la somma, in percentuale, delle spese non dovute, più le eventuali commissioni e il tasso effettivo applicato (è la legge a dare le ordinanze NON LA BANCA D’ITALIA).

- Come è possibile controllare la presenza di eventuali irregolarità nel proprio c/c?
Attraverso la realizzazione di una perizia econometrica.

- Che cos’è una perizia econometrica?
È uno strumento con validità legale, dove si ricalcolano gli interessi passivi, attivi e le irregolarità, a norma di legge.

- Quali sono le leggi su cui è basata una perizia econometrica?
Le leggi su cui si basa sono la legge 108/96 e altre, nonché la Sentenza di Cassazione 21095 del 4 novembre 2004. La legge 108, in sintesi, stabilisce che in presenza di tassi usurari, gli interessi del cliente non sono più dovuti.
La sentenza di cassazione 21095 sentenzia invece l’inapplicabilità dell’interesse composto con valore retroattivo

- Cosa viene calcolato in una perizia econometrica?
Nella perizia econometrica viene controllata la presenza, e in caso ricalcolati, i tassi usurari, gli interessi composti, gli interessi Delta, le commissioni di massimo scoperto, le spese non dovute, ed eventuali irregolarità.

- Chi garantisce il valore legale della perizia?
La garanzia è data dalla sua realizzazione, fatta sempre da consulenti di parte (CTP) professionisti, nella totalità dei casi consulenti anche del tribunale.

- Il versamento delle spese vive sostenute dal cliente per la realizzazione della perizia econometrica sono davvero una spesa?
Nella quasi totalità dei casi NO, in quanto con la chiusura in modo stragiudiziale del contenzioso con la banca, la spesa della perizia viene richiesta come rimborso spese di consulenza esterna, effettuate dal cliente al fine di verificare gli errori imputabili all’istituto di credito. Il cliente deve infatti conservare la fattura della perizia così da poter richiedere il sopraccitato rimborso.


Hit Counter provided by Sign Holder